Cucina molisana: le triglie all’ingorda e la ciabbotta

Cucina molisana: le triglie all’ingorda e la ciabbotta

Il primo post dell’anno è ancora una volta dedicato alla cucina molisana. Nel Calendario del cibo Italiano questa è la giornata dedicata ai cavatelli e alla cucina molisana per cui non posso rimanere con le mani in mano, quando ho l’occasione di preparare qualche ricetta di questa regione poco conosciuta, di cui è originario, come sapete, il mio consorte.

Dopo le cuzz’e fojie, il baccalà arracanato, questa è la volta delle triglie all’ingorda, una ricetta tipicamente termolese, semplice ma gustosa.

Mio suocero la preparava spesso ed io vi propongo la sua versione

Trovate anche una seconda ricetta, la ciabbotta, un piatto genericamente molisano imparentato con la ciambotta diffusa in Campania, Abruzzo, Basilicata.

Anche qui ho descritto la ricetta che prepariamo in casa, una versione un po’ più leggera di quella tradizionale, con verdure stufate anzichè  fritte prima di essere amalgamate insieme. La ciabbotta, piatto originariamente estivo, è deliziosa in ogni stagione, visto che attualmente trovate le verdure e gli ortaggi  necessari a prepararla sono sempre reperibili.

 

triglie all'ingorda

 

Triglie all’ingorda (I treije a la ‘ngorde)

Ingredienti  per  2  persone
4  triglie di media grandezza
50 g di pane raffermo
25 g di pecorino o parmigiano grattugiato (variante più recente)
uno  spicchio di aglio tritato
un ciuffetto di prezzemolo tritato
sale e pepe
olio evo

Preparate il ripieno mescolando la mollica sbriciolata, il formaggio, l’aglio, il prezzemolo , un cucchiaio di olio, sale e pepe. Fate riposare per amalgamare i sapori per una mezzora.

Pulite le triglie eviscerandole ma lasciando intero il pesce e farcitele con il ripieno. Disponetele su di una teglia unta di olio cospargendole con un po’ del ripieno.

Cuocete in forno per 10/12 minuti.

 

Ciabbotta  in versione leggera

Ingredienti per 3/4  persone2 patate medie
2 peperoni rossi e/o gialli
1 melanzana grande
2 zucchine
2 pomodori maturi
1 cipolla
qualche foglia di basilico
olio evo
sale

peperoncino (facoltativo)

Nella ciabbotta tradizionale le verdure  vengono fritte separatamente e poi unite nella casseruola.

Per alleggerire il piatto , fate stufare a fuoco medio separatamente  le verdure  lavate,pulite  e tagliate a piccoli pezzi o a dadini in una padella con olio e cipolla a fettine sottili. Quando  le verdure  risultano  ammorbidite  toglietele  dal fuoco e mettetele da parte perché non  si devono sfaldare.

Una volta che sono tutte cotte riunitele in una padella capace, salate, unite il peperoncino, se vi piace,  e fate amalgamare terminando la cottura  a fuoco medio per qualche minuto, mescolando con attenzione.

Servite la ciabbotta calda o fredda con  foglioline di basilico.



Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.