Quei tristi …. cavolfiori

Questa che propongo non è propriamente una ricetta ma semplicemente un tentativo di rallegrare un piatto che considero un po’ triste: cavolfiori lessi!!

Buoni e salutari…….ma tristi.

Dopo i lauti pranzi natalizi qualche sera fa mi sono ritrovato a dover cucinare questi cavolfiori. Un volta tuffati nell’acqua mi sono rammentato  di cosa sarebbe successo da lì a poco….il magnifico ‘odore’ avrebbe pervaso la cucina e ahimè la casa! Di rimedi all’annoso problema se ne sentono tanti…io ho aggiunto mezzo bicchiere di latte all’acqua di cottura ; se non altro avrebbe migliorato il sapore. Ho continuato a guardarli e non mi rassegnavo a mangiarli in maniera ‘salutare’ …. con un filo di olio nuovo e con sorriso di finta compiacenza stampato sulla faccia. Qualcosa mi ha detto di volgere lo sguardo a sinistra verso la scansia delle spezie. Tutto si è deciso in un attimo! A cottura ultimata li ho scolati e ripassati in padella con un filo d’olio, due semi di cardamomo, un cucchiaino di curcuma, mezzo di cumino. Ho aggiunto un po’ di panna da cucina per dare cremosità e una volta impiattati una spolverata di pepe bianco e qualche pistacchio tritato.cavolfiori speziati

I tristi bianchi cavolfiori sono diventati dorati,speziati, pungenti,cremosi. Non un grande piatto…ma la cena era salva!  Vittorio