Millefoglie di ricotta e cioccolato con salsa di fichidindia dell’Etna

Lo so,i miei più fedeli followers conoscono questa ricetta. Molti nuovi amici però non l’hanno mai vista, perchè l’ho preparata (per un Contest) quando ancora non avevo il blog e l’ho pubblicata fra i primi articoli.
E’ una ricetta a cui tengo  molto e allora mi faceva piacere ripresentarla per la Giornata Nazionale dei dolci di formaggio del Calendario del Cibo Italiano .
L’abbinamento fra ricotta e cioccolato  è un classico, ma una cassetta di fichidindia dell’Etna Dop  che occhieggiava  coloratissima dai banchi del supermercato, ha fatto il resto.
Ho superato così tutte le titubanze verso questo frutto, che, come sappiamo, si presenta un po’ ostico per la sbucciatura e l’ho abbinato agli altri  per comporre e dare un gusto particolare a questa millefoglie.
Certo qualche spina è rimasta attaccata al dito, ma vuoi mettere la soddisfazione di vedere gioire i commensali? Come sempre gli ‘invidiatissimi’ di casa.
Millefoglie di ricotta  e cioccolato con salsa di fichidindia dell’Etna DOP
Millefoglie di ricotta e cioccolato
BISCOTTO al CACAO
1 uovo
1 albume
75 g di zucchero
12 g di farina 00
12 g di fecola
12 g di cacao amaro
Montare l’albume con 20 g di zucchero non completamente a neve ferma.
Montare bene l’uovo con 55 g di zucchero fino a che il composto ‘scrive’.
Unire le polveri poco alla volta al composto ed infine gli albumi montati sempre delicatamente mescolando dall’alto in basso per non smontare il tutto.
Distribuire l’impasto su una placca rivestita di carta forno e cuocere a 220° per 7/8 minuti.
Una volta cotto rovesciare su un canovaccio bagnato e strizzato e cosparso di zucchero.
Togliere la carta forno e tagliare delle strisce di circa 4 cm di larghezza. Da ogni striscia ricavare dei rettangoli di 7×4 cm .
Far raffreddare e tenere da parte. Se li mettete in frigo impilateli intervallando ogni rettangolo con carta forno e rivestire con pellicola il tutto.
SALSA DI FICHIDINDIA
4 fichi ( io ho scelto quelli rossi)
40 g di zucchero
Sbucciare i fichi e tagliarli a fettine. Metterli in una padella con lo zucchero.
Portare a bollore facendo restringere leggermente la salsa.
Passare al colino per eliminare tutti i semi e far raffreddare.
Si può preparare il giorno prima e conservare in frigo (per me è la soluzione migliore!)
SFOGLIE DI CIOCCOLATO
100 g di cioccolato fondente al 62%
Temperare il cioccolato , stenderlo su una banda di acetato di 4 cm di larghezza per uno spessore piuttosto sottile e ricavate 8 rettangoli di 7×4 cm ( come il biscotto).
Una volta raffreddato, su 4 sfoglie ricavare dei fori con un attrezzo cilindrico leggermente riscaldato (facoltativo)
MOUSSE DI RICOTTA
400 g di ricotta di mucca
30 g di zucchero a velo
Setacciare la ricotta, e lavorarla con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida e priva di grumi. Conservare in frigo fino al momento del montaggio.
MONTAGGIO
Su un cartoncino rettangolare  far colare una goccia di salsa e adagiare il biscotto al cacao, su cui va spalmato con delicatezza su tutta la superficie la salsa di fichi .Inserire la mousse di ricotta nella sac a poche e coprire il biscotto con ciuffi di mousse.
Versare qualche goccia di salsa sulla parte centrale della mousse. Adagiare una sfoglia di cioccolato non bucata.
Formare un altro strato di ricotta a ciuffi e salsa di fichi.
Completare disponendo la sfoglia di cioccolato con i fori e decorando con gocce di salsa o ricotta.
Nel piatto adagiare la millefoglie di ricotta e cioccolato e decorare con gocce di salsa e foglioline di menta.
Per i più golosi mettere un po’ di salsa di fichidindia in un bicchierino da versare sul dolce al momento della degustazione.
Millefoglie di ricotta e cioccolato

Panna cotta al cioccolato bianco pesche e crumble ai semi di papavero

Per la settimana  dedicata ai frutti dell’estate nel Calendario italiano di cui è ambasciatrice Alice Del Re del blog Panelibrienuvole,  vi consiglio di leggere il  suo interessante post sul sito Aifb. Adorando questi frutti ed in particolare le pesche, ho pensato che  fosse l’occasione propizia per  dare il mio contributo pubblicando sul blog  la  ricetta di questa panna cotta al cioccolato bianco pesche  e crumble ai semi di papavero, dolce con cui  quasi un anno fa, quando ancora TartetaTina non esisteva, ho vinto il web-contest  ‘Cioccolato e …pesche’.

Il dolce è facile, goloso e adatto a completare in dolcezza le cenette estive. Buon appetito!

Panna cotta al cioccolato bianco pesche  e crumble ai semi di papavero

Panna cotta al cioccolato bianco pesche e crumble ai semi di papavero

Per la panna cotta:
250 ml di panna
75 gr di cioccolato bianco
50 gr di zucchero
6 gr di gelatina
1 pesca taglaita a dadini
Per il crumble:
40 gr di farina
25 gr di zucchero di canna
25 gr di burro
20 gr di semi di papavero
Per la decorazione:
1 pesca grande
3- 4 cucchiai di zucchero di canna
semi di papavero

Mettere a bagno la gelatina in acqua fredda, sciogliere il cioccolato nel microonde, scaldare la panna a 60° versarla sul cioccolato in tre volte, mescolare bene ed aggiungere la gelatina strizzata.
Versare il composto nello stampo e porre in frigo.
Quando incomincia a rapprendersi inserire all’interno i dadini di pesca fresca e poi riporre in frigo fino a quando non solidifica.
Accendere il forno a 180°. Impastare velocemente la farina, lo zucchero, il burro ed i semi di papavero creando delle briciole.
Sistemare su una placca foderata con carta forno e cuocere nel forno caldo per circa 12/15 minuti. Una volta cotto far raffreddare bene.
Nel frattempo sbucciare solo metà della pesca,  tagliarla tutta (sia quella sbuccita che non) a fettine sottili.Far sciogliere lo zucchero in un pentolino e aggiungere le fettine sbucciate. Far caramellare e tenere da parte.Togliere dallo stampo la panna cotta. Guarnire con le fettine di pesche caramellate alternate a quelle fresche.
Aggiungere il crumble , i semi di papavero e lo zucchero caramellato in cui si sono cotte le pesche.