Cialda di farro con mousse di mortadella e albicocca

Sono giorni pieni di impegni, questi di giugno, e non mi posso dedicare alla cucina quanto vorrei.  Allora vai con ricette piuttosto veloci, come quella di oggi per il Calendario del Cibo Italiano il quale, questo lunedì, festeggia la Giornata Nazionale dell’albicocca. Questo frutto così buono, con il quale preparo soprattutto confetture, stavolta ho pensato di utilizzarlo per  uno stuzzichino, una colorata tartina da  aperitivo. Una cialda di farro con mousse di mortadella e albicocca di veloce  e semplice esecuzione.
Se proprio, con questo caldo, non ve la sentite di accendere il forno, siete  comunque autorizzati a spalmare la mousse sopra un cracker comperato al supermercato, così è ancora più veloce  da preparare, per offrirla ai vostri ospiti come stuzzichino pre-cena. Se volete un consiglio, però, vi conviene preparare queste cialdine in anticipo, in modo da averle a disposizione per ogni occasione perché sono proprio gustose e adatte ad essere  mangiate sia farcite che al naturale.
Cialda di farro con mousse di mortadella e albicocca
albicocca
Per la cialde di farro (n.10) – liberamente ispirata ad una ricetta  de La Cucina Italiana
100 g di farina di farro bianca
acqua
20 g di olio evo
sale
una presa di bicarbonato
Impastare la farina di farro con 3/4 cucchiai di acqua, 20 g di olio, 2 g di sale, una presa di bicarbonato fino a ottenere un composto omogeneo. Se l’impasto risulta troppo duro aggiungere gradualmente altra acqua.
Stendere l’impasto con l’aiuto di un matterello fino a creare una sfoglia sottile. Tagliare con un coppapasta una decina di cialde e trasferirle su una teglia rivestita di carta da forno. Condirle  con un un emulsione di olio e  acqua e cuocerle in forno a 220 °C per 10’.
Per la mousse di mortadella
100 g di mortadella
100 g di mascarpone
latte
Frullare la mortadella  molto finemente con un mixer. Aggiungere il mascarpone e  qualche cucchiaio di latte e sbattere con  le fruste in modo da ottenere una mousse soffice ed omogenea.Inserire in una tasca da pasticcere e conservare in frigo.
Per la preparazione finale
2 albicocche non troppo mature
semi di zucca
Sbucciare le albicocche  e tagliarle a dadini.Guarnire ogni cialda con la mousse di mortadella  e mascarpone, le albicocche e qualche  semino di zucca.

 

Torta moretta ‘Red Carpet’ con crema Tiramisù

Siete alla ricerca di una torta al cacao da farcire buona, leggera,facile da realizzare? Per chi non la conoscesse ancora, ecco la  torta moretta.
L’ho scoperta un paio di anni fa  nel blog viviincucina, in cui ho appreso che la ricetta base è di KriKrira del forum di Cookaround.
Dopo averla utilizzata più volte come base  per  torte di compleanno e non,vi propongo il mio adattamento’ Red Carpet’.
Questo è il  nome che ho dato alla mia versione ‘vestita’ per le occasioni speciali. Vi assicuro però che anche rimanendo nella versione più semplice è una torta ottima e di sicura riuscita.
Di seguito la ricetta della base e della  farcitura.
1
Torta moretta base
Ingredienti (rigorosamente a temp. ambiente) per stampo da 24 cm di diametro
215 g di zucchero
4 uova
145 ml di latte
75 ml di olio di riso
215 g di farina
45 g di cacao amaro
21 g di lievito per dolci
Accendere il forno a 160° e imburrare ed infarinare lo stampo.
Montare molto bene le uova con lo zucchero (una decina di minuti per chi usa le fruste, qualcosa in meno per la planetaria): il composto deve essere gonfio e spumoso.
Nel frattempo setacciare la farina con il lievito ed il cacao
Aggiungere poco alla volta, frullando alla minima velocità, il latte e l’olio.
Mescolando con una spatola, dal basso verso l’alto, aggiungere le polveri.
Infornare e cuocere per circa 35 minuti, verificare con prova stecchino.
Far raffreddare bene prima di tagliarla, per me è meglio prepararla il giorno prima e conservarla, una volta fredda in uno stampo avvolta da pellicola.
La torta può essere anche congelata.
Crema Tiramisù
750 g di mascarpone
250 ml di panna
3 tuorli d’uovo
120 gr di zucchero
35 gr di acqua
Mettere in una casseruola lo zucchero con l’acqua e portarli alla temperatura di 121°. Nel frattempo montare con le fruste a media velocità le uova con il rimanente zucchero. Quando lo sciroppo di acqua e zucchero è pronto, versare a filo sui tuorli , continuando a montare e aumentando gradualmente la velocità fino al completo raffreddamento.
Quando il tutto è ben freddo aggiungere il mascarpone con la panna e montare alla massima velocità ad intervalli per circa 30/40 secondi finché il composto risulta denso. Attenzione a non montare troppo per non accentuare il sapore burroso della crema.
Assaggiare e correggere aggiungendo altro zucchero a velo secondo il proprio gusto durante quest’ultima fase.
Bagna al caffè
3 tazzine di caffe’
1 cucchiaio di marsala
2 cucchiai di zucchero
Composizione
Tagliare la torta moretta in 3 strati. Spennellare il primo strato con la bagna senza eccedere, farcire con la crema. Ripetere l’operazione con gli altri strati. Ricoprire tutto l’esterno con uno strato uniforme  ma non troppo spesso di crema, visto che poi sarà ricoperto dalla decorazione.
Con la bocchetta per fiori Wilton 2D formare delle rose sulla parte superiore della torta facendo una spirale dall’interno verso l’esterno e tenendo la sac a poche perpendicolare alla base. Conservare in frigo.
Potete decorare il bordo con scagliette di cioccolato.

 

Bordo di cioccolato per la versione Red Carpet
200 gr di cioccolato fondente
2/3  fogli di acetato  di altezza 6/7 cm  (leggermente più alto della torta farcita) e di lunghezza equivalente o leggermente superiore alla circonferenza della torta.
Per la decorazione di bordo  stendere i fogli di acetato sul tavolo, fissandoli all’estremità con dell’adesivo per tenerli fermo.
Temperare il cioccolato seguendo il procedimento descritto qui, in fondo alla ricetta. Con una spatola spalmarlo sull’acetato e farlo rassodare in frigo. Una volta freddo ricavare dei pezzi irregolari  da adagiare sul bordo  della torta.

Torta moretta

 
 

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva