Vienna: almeno il gulasch!!

La settimana scorsa ero a Vienna e nonostante il broncio di mia moglie e di mio figlio ho ‘dovuto’ compiere ciò che andava fatto: gustare almeno  un buon gulasch e andare da Demel per una fetta di torta.
Il gulasch è uno dei miei piatti preferiti e anche questa volta non mi ha deluso. Ero in pieno centro e quindi rassegnato ad una ristorazione poco attenta alla qualità dei piatti . Ho lasciato il Graben e su una stradina limitrofa mi sono imbattuto nel ristorante Huth Stadtkrug . Il nome metteva un po’ paura ma il menù sembrava invitante e il prezzo onesto. Il freddo pungente e la pioggia mi hanno aiutato a decidere in fretta.
Locale sobrio e accogliente, servizio professionale e prezzi onesti. Ho gustato una buona tartare, ben presentata e soprattutto un buon gulasch di vitello. In realtà era proposto come antipasto ma dopo una breve trattativa con il maître sono riuscito ad ottenerlo come piatto principale. Bella  la presentazione ed ottimo il sapore!

gulasch

La cosa che stupisce, noi italiani, è che con il gulasch ti tolgono il pane e ti servono gli spätzle! Buoni ..ma non ci si può fare la scarpetta!
Per il caffè e il dolce sono andato dal mitico Demel …..purtroppo non è andata come speravo: fila per entrare,fila per sedersi al banco, molta fila per sedersi ai tavoli ! Mi sono limitato a commuovermi davanti al banco dei dolci e a fare qualche foto da riportare a casa…. per far piangere anche Tina!

Vittorio

 

demel

Dolcezze algerine

pasticceria tradizionale algerinaInauguro questa pagina con un dolce souvenir che Vittorio ha recentemente riportato da un suo viaggio in Algeria: pasticceria tradizionale algerina.
Un vero trionfo di pasta di mandorle, pistacchio,frutta secca , miele, glassa di zucchero, aromi di vaniglia, arancio e rose! Così splendidamente realizzati che quasi ti dispiace di mangiarli! E questi sono solo alcuni tipi tra i tanti da scegliere.
Rassegnati al fatto che questi pasticcini non potevano essere solo apprezzati con gli occhi abbiamo deciso di non divorarli tutti subito, ma di centellinarli nei giorni successivi in modo da prolungare questo piccolo piacere per il palato il più a lungo possibile: quindi ne abbiamo mangiati due al giorno divisi in porzioni esattamente uguali tra loro.
E ora? Dovrò attendere il prossimo viaggio di mio marito per poter apprezzare ancora questi buoni dolci ….. una vera una delizia per gli occhi e il palato!!pasticceria tradizional algerina