Pannocchio, panettoncino al mais di Campobasso

Pannocchio, panettoncino al mais di Campobasso

Eccoci all’appuntamento mensile dell’ Italia nel piatto. Protagonisti i cereali locali.

Vista la grande importanza del mais nella cucina molisana ho pensato  di presentare, dopo una ricetta salata un dolce.

Si utilizza sempre il mais Agostinello, la varietà di cui vi ho già parlato nella ricetta di  Pizza e minestra.

Vi ricordo che si tratta di un cereale antico adatto ad una coltivazione tradizionale senza l’uso  di trattamenti chimici, raccolto a mano ed essiccato al sole. che ne fanno un prodotto molto ricco dal punto di vista nutrizionale.

Ho utilizzato il granone Agostinello per preparare un pannocchio di mais, un panettoncino,  tipico dolce natalizio di Campobasso  dove  è conosciuto  come Lupacchioli dal  nome  dalla pasticceria che lo ha inventato.

Ho trovato la ricetta in rete,  ma anche nella versione casalinga  che cerca di avvicinarsi  a quella  dello storico prodotto dolciario risulta proprio un panettoncino veramente delizioso

Proprio una bella scoperta. Con pochi e semplici ingredienti, tra cui gocce di cioccolato e liquore Strega si ottiene un dolce profumato con una consistenza particolare, compatto al taglio, ma ‘scioglievole’. Da provare. Lo rifarò per questo Natale.

pannocchio

250 g di farina di mais  Agostinello
250 g di farina 00
200 g di zucchero
5 uova
100 ml di latte intero
200 g di burro
100 g di gocce di cioccolato
scorza grattugiata  di limone
una  bustina di lievito per dolci
75 ml di  liquore  Strega
Sale

Far sciogliere il burro e tenerlo da parte  e scaldare leggermente il latte.

Montare le uova con lo zucchero fino a quando   il composto non scrive.

Aggiungere  a filo il latte,  il liquore,  e il burro fuso continuando  a mescolare. Setacciare le farine con il lievito e unirle al composto. Mescolare e da ultimo unire il limone ed il sale.

Quando il  composto  risulta  omogeneo, aggiungere  le gocce di cioccolato.

Versare nello stampo  da panettone e cuocere in forno a 180° C per 50  minuti.

Fare la prova stecchino.

Lasciar raffreddare il pannocchio su una gratella.

 

Curiosiamo un po’
Trentino-Alto Adige: Schlutzkrapfen – Mezzelune tirolesi
https://profumiecolori.blogspot.com/2021/11/schlutzkrapfen-mezzelune-tirolesi.html
Veneto: Torta di riso ai profumi mediorientali (con riso del delta del Po)(https://www.ilfiordicappero.com/2021/11/torta-di-riso.html)
Friuli-Venezia Giulia: Paparot – Minestra di polenta e spinaci friulana https://www.dueamicheincucina.it/2021/11/paparot-minestra-di-polenta-e-spinaci-friulana.html
Marche: Zuppa di zucca e farro
Campania: Pane con farina tipo 1 da grano tenero “Autonomia” del beneventano. https://fusillialtegamino.blogspot.com/2021/11/pane-lievitazione-naturale-con-farina.html
Sardegna: Risotto ai funghi porcini, salsiccia secca sarda e Casizolu su Pistoccu di Montresta https://dolcitentazionidautore.blogspot.com/2021/11/risotto-con-funghi-porcini-salsiccia.html


7 thoughts on “Pannocchio, panettoncino al mais di Campobasso”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.