Trote ripiene di erbe, crespini e noci

Trote ripiene di erbe, crespini e noci

Forse più di ogni altro libro letto con Cook _my_Books, Pomegranates & artichokes di  Saghar Setareh, sintetizza, secondo me  un aspetto bello  e basilare del progetto Cook my Books. Anche in cucina  la conoscenza, ci può aiutare a superare le differenze e le diffidenze, scoprendo e creando punti di unione fra culture e popoli diversi.

Nel  viaggio dell’autrice, c’è il viaggio che ognuno di noi dovrebbe fare perché l’amore dei luoghi diventi amore per le persone.

Per questo, forse inconsapevolmente, queste trote ripiene di erbe, crespini e noci mi hanno conquistato da subito. La curiosità  di provare con Cook my books è diventata ormai una costante e stavolta ha visto come protagonista una ricetta di pesce preparato in modo  completamente  diverso da quello  a cui siamo abituati   qui  in Italia con cotture spesso veloci e pochi semplici ingredienti.

In un paese come l’Iran prevalentemente desertico, il pesce assume un significato particolare. Preparato   per il Norouz, il  capodanno persiano, viene riempito  con erbe aromatiche in abbondanza, tritate finemente, poi saltate e cotte in melassa di melograno mescolata con  aglio, crespini, noci . Un ripieno di cui si possono trovare varianti, come in tutte le ricette  diffuse su ampie aree (regione di Gilan, lungo il Mar Caspio, regione iraniana dell’Azerbaigian, area del Lankaran)

Personalmente  ho apprezzato tanto questo ripieno che ho benedetto il fatto che le trote fossero un po’ più piccine del dovuto e quindi ne fosse avanzato  e sono stata tentata di provarlo anche come ripieno del pollo arrosto come l’autrice ci suggerisce di fare.

Anche l’insalata Shirazi  è perfetta in accompagnamento.

Trote ripiene di erbe, crespini e noci

Trote ripiene

Per 4-6 persone

Per il ripieno

3 cucchiai di olio vegetale o d’oliva
5–6 spicchi d’aglio, tritati finemente
400–500 g di erbe aromatiche a scelta tra almeno tre dei seguenti:
coriandolo erba cipollina, aneto, prezzemolo, basilico e/o cipollotto (scalogno)
lavate, tagliate e tritate finemente
½ cucchiaino di sale
60 ml di melassa di melograno
succo di 1 limone
60 g di noci, tritate grossolanamente
25-30 g di crespini essiccati*
½ cucchiaino di burro
½ cucchiaino di zucchero
Per il pesce
30 g di burro
2 cucchiai di infuso di zafferano ( trovate sotto il procedimento)
Scorza di 1 limone
½ cucchiaino di sale
 2 trote, di circa 1,7 kg in totale, eviscerate e pulite
*se non li trovate si possono sostituire con mirtilli rossi essiccati)

Per preparare il ripieno, scaldare l’olio in una pentola capiente con l’aglio a fuoco medio. Dopo un minuto, o non appena si  sente l’odore dell’aglio, aggiungere le erbe e il sale. Abbassare la fiamma al minimo e continuare a mescolare per circa 10 minuti, finché le erbe non appassiranno e rilasceranno i loro succhi. Aggiungere ora la melassa di melograno, il succo di limone e le noci e far cuocere per altri 10 minuti circa, per far assorbire tutto il liquido.

Nel frattempo sciacquare i crespini. Sciogliere il burro in un pentolino e far cuocere per un attimo i crespini a fuoco dolce, quindi aggiungere lo zucchero e mescolare.

Aggiungere i crespini al composto di erbe con un po’ di pepe nero e mescolare bene. Far  cuocere il tutto insieme per circa altri 10 minuti, o finché tutti i succhi non saranno assorbiti. Mettere da parte il ripieno.

Preriscaldare il forno a 180°C.

Per preparare il pesce, far sciogliere il burro, quindi aggiungere l’infuso di zafferano, la scorza di limone e il sale. Disporre il pesce su una teglia foderata abbastanza grande da poterli contenere entrambi. Spennellare il composto di burro nella cavità di ciascun pesce, quindi riempire ogni pesce con metà del ripieno. Legare ogni pesce con tre pezzi di spago da macellaio per racchiudere il ripieno.

Spennellare il  composto di burro su ogni pesce, sopra, sotto, testa e coda.

Arrostire il pesce per 30 minuti. Spennellare le parti superiori con il composto di burro rimanente e arrostire per altri 30 minuti, o finché la pelle non si sarà separata dalla carne; il tempo di cottura può variare a seconda della grandezza del vostro pesce.

Servire con riso bianco, riso alle erbe, patate arrosto o una versione invernale dell’insalata Shirazi

 

Insalata Shirazi invernale non ortodossa

1 bulbo di finocchio, mondato e tagliato a dadini di 1 cm
1 cipolla rossa piccola, tagliata a dadini
semi di ½ melograno
1 cucchiaino e mezzo di menta secca o una manciata di foglie di menta fresca, tritate finemente
2 cucchiai di succo di limone o lime
1 cucchiaino di sale
** Ho aggiunto ravanelli e cetriolini sottaceto
Infuso di zafferano
 dose per 3 cucchiai di infuso
1/2 cucchiaino di stimmi di zafferano
un bel pizzico di zucchero
Nel mortaio pestare lo zafferano. Se non  si ha il mortaio  disporre lo zafferano su un foglio di carta forno, ripiegare i lati del foglio in modo che la polvere non fuoriesca quindi schiacciare con un matterello fino ad ottenere una polvere molto fine.
Far bollire un bicchiere o poco più di acqua. Spegnere e lasciar raffreddare un po’.
Versare la polvere di zafferano in una tazzina quindi aggiungere delicatamente 3 cucchiai di acqua calda.
Coprire la tazzina con un piattino e lasciar riposare la miscela per almeno  10 minuti senza rimuovere il coperchio.
Trascorso questo tempo l’infuso è pronto per l’uso.
Se  si  prepara una quantità maggiore conservare in frigorifero gli avanzi in un barattolo pulito e sigillato per 4-5 giorni.


1 thought on “Trote ripiene di erbe, crespini e noci”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.