Cicerchiata molisana

Cicerchiata molisana

Se vi chiedete come mai abbia pubblicato ‘fuori stagione’ la cicerchiata molisana, un dolce che è tipicamente legato al Carnevale sappiate che non l’ho fatto per mettere alla prova vari algoritmi social.

In realtà ho scelto la cicerchiata per partecipare a “L’Italia nel Piatto per la giornata delle api“, scegliendo una ricetta tradizionale che è da sempre il trionfo del miele.

Il 20 maggio è la giornata mondiale delle api, una giornata che serve a sensibilizzare sull’importanza dell’azione svolta da questa specie di insetti per l’agricoltura e l’alimentazione mondiale.

Le  api stanno scomparendo da qualche decennio e se non si inverte il trend,  se ne rischia l’estinzione.

Molti dei fattori che sono alla base di questo fenomeno sono legati all’azione dell’uomo, direttamente ed indirettamente per cui è necessario che proprio l’uomo prenda provvedimenti e decida misure per scongiurare un mondo senza api. Vi consiglio di leggere questi articoli, come questo, che illustrano approfonditamente la questione.

Noi di ‘Italia nel piatto’ cerchiamo di dare il nostro piccolo contributo, proponendo le nostre ricette regionali  invitando al consumo del miele locale e biologico in modo da offrire un supporto al settore e ad un’agricoltura sostenibile.

Questo mese,  quindi ci tingiamo di giallo, e vi tentiamo con il prezioso nettare che è poi così ricco di proprietà benefiche per la nostra salute.

Cicerchiata molisana 
cicerchiata molisana
4 uova
1 tuorlo
5 cucchiai di zucchero
mezza bustina di lievito
5 cucchiai di olio di semi
mezzo cucchiaio di liquore all’anice
1 arancia o limone non trattati
q.b. di farina 00 (350/450 g))
300 g di miele millefiori
50 g di zucchero
50 g di mandorle a lamelle o intere
50 g  di noci già sgusciate tritate grossolanamente
olio di semi di arachide per friggere
Versate in una ciotola la farina con il lievito, lo zucchero, il sale e la buccia di limone grattata, mescolate.

Aggiungete le uova sbattute, continuate ad impastare e unite il liquore.

Quando la pasta è liscia, copritela con un panno e  fatela riposare  per 20 minuti.

Stendete  la pasta e  ricavate dei bastoncini sottili  da cui ritaglaire degli gnocchetti piuù piccoli di 1 cm ( se volete cercate di renderli leggermente sferici con le mani, ma non è necessario se non  avete pazienza o tempo, perchè è un’operazione noiosa)

Scaldate l’olio  in una padella e quando sarà caldo,  aiutandovi con una schiumarola immergete le palline di pasta, giratele e scolatele appena dorate ( 2-3 minuti al massimo).

Fatele asciugare e raffreddare su carta assorbente.

A questo punto fate sciogliere lo zucchero, aggiungete il miele  in un pentolino a fiamma bassa e unite  la buccia di arancia tagliata a listarelle sottili e senza la parte bianca, le mandorle e le noci.

Versate le palline di cicerchiata, cuocete ancora sempre a fiamma bassa per far assorbire il miele,

Adagiate le palline in un piatto da portata modellando la forma di una corona per ottenere la forma classica.

Se volete ottenere delle monoporzioni, distribuite le palline nei pirottini, aggiungendo mandorle  e noci tostate tenute da parte.

Celebriamo  la giornata del miele con le ricette regionali

Friuli-Venezia Giulia:  Bavarese di Montasio e miele
 Emilia-Romagna: Le streghe farcite 
Basilicata: Biscotti al miele 
Sardegna: Savoiardone di Fonni con mousse alla pardula, miele di Lavanda selvatica, cialdine di Carasau glassate al miele e granella di nocciole.


8 thoughts on “Cicerchiata molisana”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.