Fiadone di Monteroduni formato famiglia

Fiadone di Monteroduni formato famiglia

Siamo all’appuntamento  del mese di luglio con l’Italia nel Piatto e questo mese si parla di ‘Torte rustiche salate regionali’.

Nel Molise una delle poche torte tipiche classica è il fiadone pasquale, ma essendo fuori stagione, ho pensato di preparare, per l’occasione,  un fiadone  un po’ diverso che  attinge alla ricetta tradizionale del fiadone (o sciarun) di Monteroduni, un piccolo fagottino di  pasta  ripieno di bieta olive e alici.

In questa mia versione  ho declinato il piccolo scrigno  in formato famiglia.

Il risultato è una grande torta salata, molto gustosa da portare in tavola e condividere con tutta la famiglia.

Fiadone di Monteroduni formato famiglia

Fiadone di Monteroduni

250 g di farina  00
110 ml di acqua tiepida
5 g di lievito di birra
½ cucchiaino di zucchero
1kg di bieta pulita
 50 g di olive verdi snocciolate e tritate grossolanamente
uno spicchio di aglio
Olio per spennellare
5/6 filetti di acciughe
50 g di olio
1 cucchiaino di sale
In una ciotola mettete l’acqua e lo zucchero, scioglieteci il lievito di birra dentro, una volta sciolto completamente aggiungete l’olio d’oliva e mescolate bene.
Versate la farina sulla spianatoia formando una fontana. Aggiungete gradualmente l’acqua con olio e impastate,unendo successivamente una presa di sale. Formate una palla liscia e omogenea. Lasciate riposare e lievitare per un’ora circa.
Lavate accuratamente le biete. Portate a bollore dell`acqua salata e fate lessare la verdura per pochissimi minuti, scolatela e fatela raffreddare. Una volta raffreddate le biete, tagliatele a pezzetti, passatele in padella con olio di oliva , aglio, sale, olive e il peperoncino.
Riscaldate il forno a 180°C.
Con il matterello stendete la pasta in una sfoglia non troppo sottile.
Trasferitela su uno stampo oliato ed infarinato facendola debordare abbondamente sui lati dello stampo.
Punzecchiate con una forchetta il fondo e distribuitevi sopra il ripieno.
Richiudete la  sfoglia  centralmente coprendo il ripieno.
Spennellate  la superficie con l’olio e cuocete   per 45 minuti nel forno caldo o fin quando la superficie non risulta  dorata.

Qui le altre torte salate delle regioni italiane

Piemonte: Turta verda
Trentino-Alto Adige: 
 Emilia-Romagna: Torta d’erbe di Borgotaro
Basilicata: Scarcedda salata
Calabria: Pitta maniata

 



6 thoughts on “Fiadone di Monteroduni formato famiglia”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.